http://www.youtube.com/watch?v=wgvY9zmYYyo&feature=related

Nel corso del tardo pomeriggio
della mia vita, mentre suoni diØ
e 1, arrivati da crepuscolari URL
accedevano illuminosi alla carta

delle mie orecchie, guardai per
l’ultima volta con la punta delle
dita. «Benvenuti!», sorrisero le
punte ai suoni. «Ben ritrovate»

essi a S. Non sapevo di godere
per l’ultima volta perciò puntai
tutto su di una mano di vocali

comme d’habitude: una donna,
un lavoro e me, nobile precario
faccia da specchio stretto fra ciò
che ero, potrei, e non sarò mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...