Ai domiciliari in via Nicolai


Guardo dalla finestra in cucina
tutta la notte l’angolo giù a casa
La luce del lampione è sospesa
come il tempo fino a domattina

Poca gente ci passa, tante auto
quei bravi ragazzi ubriachi persi
sola una pazza che grida aiuto
e il gatto macellaio che fa versi

d’amore alla strada ora vuota
Che vuoi farci? Fra due palazzi
è appesa la vita del lampione

Senza volume è la televisione
una puttana nera e i cazzi suoi
Piange e ride la luce è idiota.

Annunci

Un pensiero su “Ai domiciliari in via Nicolai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...