Il dono

sanguebianco

Dimenticherò la mia vita
come si dimentica la nascita
perché rimanga, sola, scrittura di cellule.
(cit. Erospea)

La malattia ti cambia.
Ti cambia il punto di vista
che diventa angolo.
Considera, la differenza è capitale.
Ne va della vita.
L’angolo consente una visione
orizzontale più ampia.
Ma hai bisogno anche del verticale.
La profondità del dettaglio
è nel taglio:
contiene il corpo di tutto.
È materia spirituale.
Scegliere diventa semplice
come respirare
e il suo contrario.
Non facile.
La malattia ha lo sguardo della poesia.

View original post

Annunci

10 pensieri su “Il dono

  1. Molto intensa e capace di donarmi forti emozioni. La malattia offre altre prospettive, sì, come la poesia. Il punto di vista non è più stereoscopico perché il punto di vista è ovunque.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...