Novantrone anima alveare primaverile

sanguebianco

Peripatetico pensiero mio di api
l’aperitivo solare dello scordare
tutto più che un lutto il trucco
del respiro è trauma ustionante

all’origine sangue pelle e luce
vortice l’ho cucito come papà
con milioni di punti pungiglioni
una nuova lingua autoimmune

Nutrito a gocce d’acqua e miele
ma volo solo fra i letti d’ospedale
ai fiori ora d’orobanca in maggio

canta il mio ronzio il suo fastidio
sulle ali dell’abbandono il mondo
Il mare nella flebo blu al braccio

View original post

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...